Condividi su: Facebook Twitter Linkedin

Ruolo della Vitamina D nell’abbassamento della replicazione virale del Covid-19

“Effetto del trattamento con calcifediolo e della migliore terapia disponibile rispetto alla migliore terapia disponibile sull’ammissione all’unità di terapia intensiva e sulla mortalità tra i pazienti ospedalizzati per COVID-19: uno studio clinico pilota randomizzato.”

La crescente consapevolezza del ruolo svolto dalla Vitamina D nella patogenesi di alcune malattie anche extra scheletriche, e le sostanziali evidenze epidemiologiche relative all’elevata prevalenza di ipovitaminosi D nella popolazione generale adulta e anziana, hanno determinato il proliferare di numerosi lavori scientifici che hanno investigato l’uso del colecalciferolo e dei metaboliti della vitamina D (in particolare il calcifediolo) nel trattamento degli stati carenziali dell’ormone a pazienti COVID-19 ospedalizzati, determinando la riduzione significativa dei ricoveri nelle unità territoriali di terapia intensiva dove, da questo studio recentissimo, emerge il ruolo inibente del calcifediolo nella riduzione della gravità della malattia da COVID-19 con espressione primaria sulla sindrome da stress respiratorio acuto e sul tasso di mortalità dei soggetti ospedalizzati.

L’arruolamento nello studio clinico in doppio cieco è stato di 76 pazienti ospedalizzati con conclamazione infettiva da COVID-19 supportati da un quadro clinico d'infezione respiratoria acuta avvallata da screening radiografico di polmonite di tipo virale con una PCR SARS-CoV-2 positiva.

A parità di trattamento farmacologico standard con idrossiclorochina e azitromicina, si è evidenziato che dei 50 pazienti ammessi allo studio trattati con calcifediolo orale a 0,532 mg. il giorno del ricovero fino a 3 giorni iniziali della somministrazione, che hanno successivamente continuato con assunzione di calcifediolo orale a dose 0,266 mg dal terzo giorno fino al settimo, e poi settimanalmente fino alla dimissione o al ricovero in TI, ne è risultato che soltanto 1 dei 50 pazienti trattati con calcifediolo ha richiesto l’ammissione in T.I., mentre dei 26 pazienti non trattati, 13 hanno richiesto l’entrata in T.I. ed in più, i pazienti arruolati nel protocollo calcifediolo, nessuno è deceduto e gli altri sono stati dimessi, mentre dei 13 pazienti non calcifediolo, 2 sono deceduti e i restanti anche loro dimessi.

La conclusione dello studio ha perciò dimostrato la riduzione del trattamento in T.I. Dei pazienti con COVID-19 conclamato e la validità della somministrazione elevata di 25-idrossivitamina D come metabolita principale del sistema endocrino della Vitamina D che, avendo un assorbimento intestinale più affidabile rispetto alla vitamina D nativa, ripristina velocemente le concentrazioni sieriche di 25OHD non richiedendo la 25-idrossilazione epatica, nella riduzione del trattamento in T.I. Dei pazienti con COVID-19 conclamato.

A supporto dello studio, un’altra importante condizione è stata quella derivata dallo sviluppo della sindrome da di-stress respiratorio acuto (ARDS) attiva nel 20% dei casi in pazienti da ospedalizzare e che più del 40% di questi, ricoverati per polmonite da COVID-19, ha sviluppato ARDS con aumento del 50% di mortalità.

L’attivazione della via di segnale del recettore della vitamina D (VDR), è in grado di produrre effetti benefici nella sindrome ARDS, diminuendo la tempesta citochinica proinfiammatoria e regolando il sistema renina-angiotensina, favorendo quindi la modulazione dell’attività neutrofila, con conseguente mantenimento dell’integrità della barriera epiteliale polmonare e stimolando la sua riparazione epiteliale, diminuendo la maggior coagulabilità.

Tratto da: The Journal of Steroid Biochemistry and Molecular Biology

Autori: Marta, Entrenas Castillo, Luis Manuel, Entrenas Costa, José Manuel, Vaquero Barrios, Juan Francisco, Alcalá Díaz, José, López Miranda, Roger, Bouillon, José Manuel, Quesada Gomez.

DIAMOND D3 100.000 U.I.
Per garantirvi il massimo apporto possibile di Vitamina D3, combattere l’affaticamento e rinforzare il Sistema immunitario contro virus e influenze, Diamond Life ha elaborato DIAMOND D3 100.000 U.I., una tipologia di Vitamina D in forma liquida per il massimo assorbimento.

D3 + K2

Le compresse D3 + K2 sono la combinazione di Vitamine vincente pensata da Diamond Life per ottenere il massimo assorbimento di Calcio, rafforzare le Difese Immunitarie contro virus e batteri, rinforzare le ossa e aumentare forze ed energie.
Per acquisti telefonare allo 0521 992354 e comunicare il codice sconto ARG5