Condividi su: Facebook Twitter Linkedin

Medicina vibrazionale

La medicina vibrazionale identifica la materia come manifestazione energetica, l’essere umano è visto come una rete di campi energetici che interfacciano con sistemi fisico-cellulari, questa rete è organizzata e alimentata da strutture di energia sottile che collegano la forza vitale con il corpo. 
Esiste una struttura gerarchica di energie sottili che coordina la funzione elettrofisiologica, quella ormonale e quella cellulare all'interno del corpo fisico: da questi elementi sottili ha origine salute e malattia. 

Questi sistemi energetici sono influenzati dalle nostre emozioni e dal livello di equilibrio spirituale, così come da fattori ambientali e nutrizionali. La chiave per il trattamento delle malattie non può consistere semplicemente in interventi fisici di rapida riparazione, ma deve essere cercata nella riprogrammazione dei campi energetici che governano la manifestazione della disfunzione a livello cellulare. La dimensione spirituale è la base energetica di tutta la vita poiché è l'energia dello spirito che anima la struttura fisica. La coscienza stessa è un tipo di energia totalmente legata alla manifestazione cellulare del corpo fisico. 

Einstein con la famosa equazione E = mc2 dimostrò che materia ed energia sono i due aspetti della stessa sostanza universale. Questa sostanza è un'energia primaria o vibrazione di cui noi siamo composti; per questo motivo la tecnica terapeutica che agisce a livello energetico o vibrazionale può essere definita medicina vibrazionale. Per la medicina vibrazionale, tutti gli organismi dipendono da una sottile forza vitale che crea sinergie attraverso una straordinaria organizzazione strutturale di componenti molecolari.